Spicchi di zucca al forno!

Buon Halloween!

In autunno ( e specie oggi! ) c’è un vegetale che spicca: la Zucca.

E’ un ingrediente che della versatilità fa la sua ragione d’impiego. Parlo del fatto che la zucca è ottima sia per la preparazione di pietanze dolci che salate!  Un modo rapidissimo per prepararla? Tagliate un pezzo di zucca a fettine molto sottili e cuocetele  infarinatele e friggetele  in olio bollente. Cospargetele con con sale grosso pestato e servite. Otterrete delle  vere e proprie chips di zucca, ottime per un paeritivo fatto in casa.

Leggi tutto “Spicchi di zucca al forno!”

Dentice su dadolata di verdure

dentice-al-cartoccio

Questo mese ho deciso di dedicare il mio articolo al pescato.

E Giugno è un buonissimo mese per acquistare il Dentice. Pesce ricco di proprietà nutritive e di gusto e diciamolo…. in periodi di grossa pesca… il portafogli ne guadagna J

Leggi tutto “Dentice su dadolata di verdure”

Pasta ai “3” pomodori

Uno non vale l’altro.

L’Italia e’ il primo paese Europeo che si colloca al primo posto sia come produttore che come consumatore di pomodoro.  Ho letto che gli Italiani sono portati a comperare un tipo di pomodoro piuttosto che un altro a seconda del luogo di provenienza o dell’autenticita’ di questo ingrediente trascurando cosi l’utilizzo finale di questo meraviglioso ortaggio. In verita’ facendo qualche ricerca ho scoperto che cosi come per il vino o l’olio esiste il “Sommelier del pomodoro”. 

Leggi tutto “Pasta ai “3” pomodori”

Portovenere ti ho negli occhi!

Camminare nei stretti carruggi, guardare le barche legate ai moli e immaginare gli antichi scontri tra pirati e Saraceni.

Affacciarsi all’entrata per la Grotta di Byron e rimanere rapiti da un intenso color turchese e trovare ispirazione per un pensiero o anche solo per crogiolarsi nei ricordi. Oppure provare a riporre le proprie speranze in quell’azzurro mare.

Bella in qualsiasi stagione. Godibile in qualsiasi periodo dell’anno. Affascinante oltre ogni cosa.

Ho passeggiato lungo il mare e sono arrivata davanti ad un ristorantino “ La Chiglia” che è stato una vera sorpresa, specie per il suo antipasto misto mare. Buono, semplice e allo stesso tempo ricercato. Spiedino di polpo impanato e fritto, ventresca di tonno con composta di cipolle rosse di Tropea e tonno scottato con semini di coriandolo… gnammeeeeeeeeeee!

Lo so che non si dovrebbe dire ma Vi assicuro che il solo ricordo mi fa venire l’acquolina in bocca.

Lo consiglio assolutamente!

 

Ma non volete anche una buona ricettina tipica della zona?

Vi propongo: Muscoli Gratinati !

Ingredienti

  • 5 dl latte intero
  • 50g pecorino grattuggiato
  • 1kg di muscoli
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 20g di burro
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2-3 cucchiai di pan grattato
  • Sale, pepe, olio evo e vino bianco q.b.

 

Preparazione

Pulisci le cozze ( io me le faccio sempre pulire dal mio pescivendolo di fiducia! ), dunque sciacquale e mettile in una casseruola ad aprirsi a fuoco vivo con ½ spicchio di aglio, olio e prezzemolo. Una volta aperte può succedere che qualcuna rimanga ancora chiusa, eliminatele. In una terrina riunite i molluschi staccati dai gusci. A parte filtrate con molta perizia il sugo di cottura delle cozze e tenete da parte.

A fuoco moderato se non basso fate appassire in una padella il restante aglio e prezzemolo tritato. Aggiungete dunque le cozze sgusciate e qualche cucchiaio di acqua di cottura precedentemente filtrato e lasciate insaporire per un paio di minuti, quindi pepate.

Scolate dunque i molluschi e disponetene uno su metà del guscio di appartenenza riponendoli su una grata da forno foderata con della carta forno. Distanziate bene i gusci uno dall’altra.

In una casseruola fate fondere il burro, incorporateci la farina e diluite con il latte caldo facendo attenzione a non far formare grumi. Non appena addensata levate dal fuoco e aggiungetevi il tuorlo d’uovo, il formaggio e il sughetto delle cozze. Aggiustate di sale e di pepe e versatene un cucchiaino sopra ogni mezzo guscio. Cospargere dunque con il pangrattato ( unite al pangrattato prezzemolo tritato e succo di aglio….sarà piu profumato! ).

Infornate a 200gradi fino a che la gratinatura delle cozze non sarà dorata.

… se doveste trovarvi a fare una grigliata al mare una variante gustosissima è quella di porre mezzo guscio con la propria cozza e un cubetto di gorgonzola sul bbq.

Vi assicuro: gusto abbomba 🙂

Enjoy!